ODCEC Informa

Il nostro Ordine, a far data dal 1° luglio 2017, con l’introduzione del nuovo art. 17-ter del D.P.R. 26.10.1972 n. 633, è soggetto al meccanismo della scissione dei pagamenti cd. “split payment”. Pertanto è tenuto a versare direttamente all'Erario l'Iva addebitata dai fornitori e pagare a quest'ultimi solo l'imponibile.
Di seguito ricordiamo i dati del nostro Ente da indicare nella fattura elettronica:

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Verona
Via S.Teresa, 2 – 37135 Verona
Codice Fiscale: 80020400232
Codice Univoco Ufficio: UFL4TR
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Soggetto a split payment IVA

ricerca iscritti

Formazione Professionale

Links

Rassegna stampa
forum.odcec.verona.it

O.C.C. da Sovraindebitamento

ORGANISMO COMPOSIZIONE CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO

Il Ministero della Giustizia, in data 04/11/2015, ha disposto l'iscrizione dell'Organismo di Composizione della Crisi da Sovraindebitamento, costituito presso l'Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Verona, al numero progressivo 3, nella sezione A del Registro ministeriale degli Organismi autorizzati alla gestione della crisi da sovraindebitamento, ai sensi dell'art. 4, comma 2, del Decreto Ministeriale 24 settembre 2014 n. 202.

pdfDecreto di iscrizione

 

Normativa

D.M. 24/09/14 n. 202

Legge 27/01/2012 n. 3

 

Linee guida

pdfCNDCEC - Linee guida

pdfDott.ssa Marina CESARI - slide 13.01.2017

 

Il Registro degli O.C.C. e l'Elenco dei Gestori delle crisi da sovraindebitamento sono consultabili nell'apposita area del sito del Ministero della Giustizia.  L'OCC costituito presso l'ODCEC di Verona è l'Organismo n. 3.

pdfGestori nominati nel 2016 - art. 6 D.M. 202/2014

La finalità del recente procedimento di legge è quello di porre rimedio alle situazioni di indebitamento sproporzionato ma incolpevole. A tutti i soggetti persone fisiche e giuridiche tra cui i piccoli imprenditori sotto soglia ex art.1 L.F., imprenditori agricoli , professionisti , fondazioni e associazioni riconosciute , associazioni sportive, start up innovative e consumatori che, secondo la legge, non possono accedere al fallimento o alle altre procedure concorsuali, è concesso oggi, con l'ausilio degli OCC, di formulare una proposta di accordo con il ceto creditorio con un progetto di ristrutturazione dei debiti, o presentare un "piano del consumatore", oppure richiedere la liquidazione del patrimonio. Utilizzando la procedura di composizione della crisi, a seguito di un provvedimento giudiziale, potrà scattare il blocco delle azioni esecutive individuali e di quelle cautelari sul patrimonio del debitore.


sede: presso ODCEC di Verona - Via Santa Teresa 2 - 37135 VERONA
Tel. 045 8031010 (per informazioni)
fax 045 9298013
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (per informazioni)
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (per invio istanze e comunicazioni ufficiali)

pdfREGOLAMENTO

 

MODULI RICHIESTA

pdfPERSONA FISICA

pdfPERSONA GIURIDICA

da inviarsi tramite email o PEC all'indirizzo PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , tramite raccomandata o da consegnarsi a mano alla segreteria dell'Ordine negli orari di apertura al pubblico.
Non verranno accettate domanda incomplete (non contenenti allegati richiesti e/o dichiarazioni di non esistenza dei singoli allegati)

REQUISITI

Il debitore che si rivolge all'OCC deve avere la residenza o la sede principale della propria attività nella provincia di Verona.

  • requisito soggettivo: non deve essere assoggettato (né assoggettabile) alle vigenti procedure concorsuali disciplinate dal R.D. 267 del 1942.
    Pertanto, alla procedura in commento possono ricorrere tutti i soggetti, persone fisiche, società, enti, che:
    * non svolgono attività d'impresa;
    * sono professionisti, artisti o altri lavoratori autonomi;
    * sono imprenditori commerciali sotto la soglia di cui all'art. 1 l.fall.;
    * sono enti privati non commerciali (associazioni ecc.);
    * sono imprenditori agricoli;
    * sono "start up innovative" indipendentemente dalle loro dimensioni.
      
  • requisito oggettivo: vi deve essere lo stato di "sovraindebitamento" definito come "la situazione di perdurante squilibrio tra le obbligazioni assunte e il patrimonio prontamente liquidabile per farvi fronte, che determina la rilevante difficoltà ad adempiere le proprie obbligazioni, ovvero la definitiva incapacità di adempierle regolarmente" (Art. 6 co. 2, lett. a), L. 3/2012). Il concetto di "sovraindebitamento" è diverso da quello di insolvenza della legge fallimentare in quanto prevede non solo l'incapacità definitiva e non transitoria di adempiere regolarmente ai propri debiti, ma fa anche riferimento ad una sproporzione tra il complesso dei debiti e il proprio patrimonio prontamente liquidabile, seppur sia specificato il rapporto di tale squilibrio.

 

Contatti

Via Santa Teresa, 2

37135 Verona

Tel. 045.803.10.10 - 045.800.43.69

Fax. 045.929.80.13

E-mail segreteria@odcec.verona.it

Ultimi aggiornamenti